Mezzi paccheri rigati con asparagi tonno e limone

Difficoltà:❤

Ingredienti (per 4 persone):

400 gr di mezzi paccheri rigati
200 gr di tonno sott’olio
20 gr di capperi sotto sale
1 mazzetto di asparagi
1 spicchio d’aglio rosso
4 alici sott’olio
1 limone non trattato
peperoncino secco in pezzi
olio evo

Lavate gli asparagi,spuntate la parte finale terrosa
quindi tagliate le punte e mettetele da parte.
Adesso col pelapatate togliete la parte esterna di
ogni asparago e tagliatelo a listarelle sottili nel
senso della lunghezza:metteteli in una padella capiente
a bordi alti con un fondo di alici,capperi dissalati in
acqua,aglio e peperoncino a piacere.
Fate saltare a fuoco vivace e poi unite le punte di
asparagi,cuocete per qualche minuto e unite il tonno
sgocciolato e la buccia di limone,che avrete asportato
con il pelapatate e tagliato in zeste sottilissime con
un coltello affilato.
Conservatene alcune per la decorazione finale e mettete a
bollire una pentola con acqua leggermente salata,cuocete
i mezzi paccheri al dente e prelevate due o tre mestoli di
acqua di cottura,che serviranno per saltare la pasta.
Scolate e trasferite nella padella col condimento,togliendo
l’aglio e aggiungendo acqua di cottura al bisogno,spadellando
a fuoco vivace.
Impiattate e aggiungete su ogni piatto una manciata di zeste
di limone:se vi piace,potete aggiungere una manciata di pecorino
grattugiato 🙂

Questa voce è stata pubblicata in Primi piatti, Ricette e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.