Spaghetto chiama colore

spaghettochiamacolor

Difficoltà:❤

Ingredienti (per 4 persone):

600 gr di spaghetti di farro
2 zucchine di medie dimensioni a buccia scura
50 gr di speck
30 gr di pecorino grattugiato
3 uova
1 piccolo scalogno
olio evo
peperoncino secco in pezzi
pepe nero macinato al momento
sale fino

Lavate e spuntate le zucchine alle estremità,
riducetele in cubetti da mezzo cm,
sfogliate lo scalogno e tritatelo finemente col coltello,
ponete il tutto in una padella capiente
con un filo d’olio evo,
un po’ di peperoncino e un pizzico di sale.
Fate cuocere a fuoco vivace per un 20-25 minuti,
quindi spegnete.
In un padellino antiaderente ben scaldato
rendete croccante lo speck,
che avrete tagliato a listarelle da 1 cm
di spessore, quindi unite alle zucchine.
Cuocete al dente la pasta in una pentola
moderatamente salata appena questa raggiungerà il bollore,
scolatela lasciando un paio di mestoli d’acqua di cottura
e trasferitela in padella.
In un piatto fondo sbattete le uova sgusciate
col formaggio,un pizzico di sale e uno di pepe.
Unitele nella padella con la pasta e il condimento,
aggiungete un mestolo d’acqua
e mantecate fuori dal fuoco.
Servite subito e se volete potete aggiungere altro pecorino grattugiato 🙂

Questa voce è stata pubblicata in Primi piatti, Ricette e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

13 risposte a Spaghetto chiama colore

  1. ricettedacoinquiline ha detto:

    Ho letto la ricetta canticchiando come la pubblicità del sugo XD

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.